apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Il massaggio, segno di amore che avvicina bimbo e genitore

Il massaggio, segno di amore che avvicina bimbo e genitore

Le mani della mamma e del papà stimolano, rilassano, sfiorano, avvolgono, profumano di buono. Quando si posano sul corpo di un bambino, neonato oppure già di qualche anno, trasmettono calore ed energia, ma anche un senso di appartenenza che cancella le paure infantili. Per questo il massaggio dei piccoli è una pratica che si sta diffondendo sempre di più anche in Italia, importata dall’estremo Oriente, dove è strumento di benessere irrinunciabile. Scoperta da una studiosa americana qualche decennio fa, la pratica del massaggio infantile si è diffusa ormai in tutto l’Occidente, anche perché rappresenta un modo per stare con il proprio bambino, che ha effetti positivi sullo sviluppo e la maturazione del piccolo a diversi livelli.

Pelle dei bambiniCome prendersene cura?

“Con il massaggio si proteggono e si stimolano la crescita e la salute del piccolo, si instaura un metodo di comunicazione anche fisico, si favorisce l’attaccamento tra genitori e figli, si facilita la conoscenza delle varie parti del corpo del bambino” spiega la pedagogista milanese Laura Mazzarelli.  “Attraverso il tatto la mamma può comunicare con il proprio bambino, perché il piccolo comprende le carezze, gli sfioramenti, i baci, il fatto di essere tenuto tra le braccia” insiste.  Con questa abitudine, il piccolo ritrova la vicinanza dell’ambiente sicuro in cui è cresciuto per nove mesi e si sente sereno.

 

olio-nutriente-hipp

I segreti dell’olio di mandorla

Per essere compiuto nel migliore di modi, però, un massaggio deve essere eseguito con prodotti adatti alla delicatezza e fragilità della pelle infantile, che è decisamente diversa da quella degli adulti. Ecco perché HiPP, azienda leader nel settore della prima infanzia, ha messo a punto uno speciale olio da massaggio, l’Olio Nutriente HiPP Baby, a base di olio di mandorle. Affermato da secoli nella cosmetica, per le proprietà curative della pelle, l’uso dell’olio di mandorla si è consolidato soprattutto nella cura della pelle sensibile dei neonati e dei bambini, perché aiuta a ripristinare il film idrolipidico della cute. L’olio di mandorla peraltro è delicatissimo e non presenta effetti irritanti. La sua azione emolliente, abbinata alla sua delicatezza, lo rende il prodotto preferito e maggiormente raccomandato dalle ostetriche italiane. Ancora, lascia la pelle morbida e vellutata. L’Olio Nutriente HiPP, ideale anche per la pelle del pancione della mamma in gravidanza, contiene poi la vitamina E naturale, che svolge un’azione antiossidante, proteggendo così la pelle dagli agenti esterni. Le mandorle utilizzate dall’azienda tedesca provengono dalla Costa Blanca, vicino ad Alicante in Spagna, e sono biologiche. La loro raccolta avviene nel mese di agosto, poi le mandorle vengono trasportate in Germania, dove solo una selezione di noccioli della migliore qualità viene spremuta a freddo e poi filtrata, in modo da eliminare componenti proteiche indesiderate. Un processo lungo e delicato, per garantire un prodotto sicuro per il benessere di mamme e bambino.

Qualche consiglio per il massaggio

Una volta trovato il prodotto giusto, come ad esempio l’Olio Nutriente HiPP Baby, per un massaggio ottimale conviene tenere conto di alcuni elementi. La stanza dove lo si pratica deve essere calda ed accogliente e occorre essere tranquilli e avere tempo. Una copertina morbida deve fare da base di appoggio per il piccolo, che deve essere dell’umore giusto, non agitato o impegnato a scalciare, sveglio ma non troppo stanco. Le mani di chi esegue il massaggio devono essere calde, vanno eliminati anelli e bracciali e anche le unghie lunghe non sono indicate. Durante la pratica, infine, le reazioni del piccolo vanno ascoltate e occorre essere sempre pronti a un abbraccio o a una coccola, per rendere il contatto fisico e il tocco ancora più gradevoli e affettuosi.

Commenti