apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Salute dei dentini? Problemi di palato stretto? Le mamme chiedono e gli esperti rispondono!

Salute dei dentini? Problemi di palato stretto? Le mamme chiedono e gli esperti rispondono!

Salve, mio figlio ha palato stretto e morso inverso. Ha portato la mascherina di Delaire per 1 anno e 3 mesi e dopo una sospensione di 6 mesi ora gli è stata rimessa in quanto il morso era prima tornato in linea e poi nuovamente inverso. Visto che lui è ancora in fase di crescita questo è l’unico strumento per contrastare il problema? Possibile che non ci siano altri metodi? – Giovanna

Risponde la Dott.ssa Caterina Ricci – Esperto in Ortodonzia Face Xp di Firenze e Arezzo

“Sarebbe molto importante sapere quanti anni ha suo figlio e in quale fase della permuta dentale si trova. La maschera di Delaire è uno strumento efficace per migliorare la terza classe e il morso inverso ma per dare un parere più preciso sarebbe necessario avere tutta la documentazione necessaria a formulare una diagnosi accurata. Le consiglio di eseguire una visita specialistica in modo da poter rispondere ai suoi dubbi e alle sua domande con più precisione. Alcuni aspetti delle malocclusioni devono essere affrontati alla fine della crescita e della permuta dentale, altre invece è preferibile affrontarle  in fase precoce  in maniera molto efficiente ed efficace”

Salute del cavo oraleCome organizzarsi in gravidanza?

“A mio figlio, 9 anni, è stato consigliato un apparecchio per intervenire sul palato stretto. Ha i denti superiori in avanti ma dalle radiografie non risulta essere un problema osseo, ma dentario. La domanda è: l’apparecchio è utile solo esteticamente?” – Anna Maria

Risponde la Dott.ssa Marcella Trivisani – Esperto in Ortodonzia Face Xp di Brindisi

“In generale l’apparecchio per intervenire sul palato stretto è un dispositivo che serve per correggere l’ipoplasia maxillare trasversale, ossia un deficit della mascella in senso trasversale. Pertanto si tratta di un intervento di tipo intercettivo, ortopedico, scheletrico necessario nei casi dovuti e non a scopi meramente estetici. Tale intervento rende il palato più ampio e adegua, in senso trasversale, l’arcata dentaria superiore a quella mandibolare inferiore e può avere un effetto sull’inclinazione dei denti anteriori sporgenti. Tuttavia l’effettiva utilità di questa manovra nel caso di suo figlio va decisa dopo un’attenta valutazione clinica e strumentale da parte dell’ortodontista”.

“Ho un bimbo di 2 anni e 7 mesi, i primi dentini sono usciti intorno agli 8 mesi; ho sempre lavato i dentini 2 volte al giorno. Da 6 mesi sono uscite delle macchie nere in quasi tutti i dentini nella parte di sopra, in più lui non vuole più sapere di lavare i dentini. Adesso faccio molta fatica per farglieli lavare una volta al giorno, l’ho portato dal dentista però il bimbo non collabora. Come devo comportarmi? Queste macchie nere possono causare problemi?” – Zuliene

Risponde la Dott.ssa Veronica Ciiusa – Esperto in Ortodonzia Face Xp di Como e Milano

“Le macchie nere da lei descritte potrebbero essere delle carie, ipotesi che escluderei avendole già osservate un collega. Presumibilmente sono delle pigmentazioni dei dentini di suo figlio e più probabilmente le cosiddette ‘black stain’ che si posizionano sul dente seguendo l’andamento gengivale. Non sono nocive per la salute del suo bimbo. Andrebbero rimosse con un’accurata igiene orale professionale in studio. Per ottenere la collaborazione del piccolo è opportuno che la prestazione venga eseguita in modo giocoso e vengano contestualmente insegnate le corrette procedure da seguire a casa in modo da mantenere il risultato desiderato”.

Hai dubbi sulla salute orale dei tuoi figli? Chiedi all’ortodontista Face Xp.

Invia la tua domanda! 

Commenti