apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Open air, idee anti gelo

Open air, idee anti gelo

Tempo di settimane bianche e primi week-end all’aria aperta. Ma le previsioni non promettono nulla di buono: temperature rigide, vento, pioggia e inquinamento alle stelle.

A risentirne è soprattutto la pelle, che si arrossa, brucia, pizzica e “tira”. Essendo un organo deputato alla termoregolazione, quando la temperatura scende crea una vasocostrizione che, riducendo l’afflusso di sangue in superficie, permette di mantenere il calore all’interno dell’organismo. Come conseguenza, l’epidermide produce una quantità insufficiente di lipidi, quindi diventa arida.

Ma non è solo questione di termometro. In città, l’ambiente umido provoca una maggiore dispersione termica, che accentua la reazione al freddo.

Al contrario, l’aria di montagna, più asciutta e ossigenata, ha effetti stimolanti, anche se disidrata la pelle.

Scopri i 10 trattamenti idratanti per rigenerare la pelle dai danni provocati dal freddo e del vento! 

Commenti