apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Sposa senza stress, un aiuto dall’omeopatia

Sposa senza stress, un aiuto dall'omeopatia

Maggio è il mese della rosa e anche della sposa. Ma per arrivare al giorno fatidico in piena fioritura può essere necessario qualche aiutino. Lo stress infatti è compagno di nozze, lo sappiamo bene, e colpisce soprattutto le donne, visto che sulle loro spalle di solito ricade gran parte dell’organizzazione del matrimonio. Se poi sono già mamme e devono conciliare questa attività speciale con “l’ordinaria” gestione dei figli, tutto si complica. Ecco perché, alle volte, si giunge al traguardo un po’ scariche. Come fronteggiare l’eccesso di tensione nervosa? Secondo Adele Casella, farmacista esperta in omeopatia, proprio i farmaci omeopatici rappresentano un buon supporto, “visto che offrono una risposta rapida, sono ben tollerati da tutti e non presentano generalmente effetti collaterali grazie alle loro elevate diluizioni”. Vediamo i rimedi suggeriti, problema per problema.

Insonnia

“Se la futura sposa non prende sonno perché non riesce a smettere di pensare ai preparativi o ai particolari della cerimonia, consiglio Gelsemium 15 CH e Argentum nitricum 15 CH“, afferma la farmacista. “A chi soffre invece di improvvisi risvegli alle tre di notte, suggerisco Nux vomica 15 CH. Posologia: per tutti e tre i medicinali, 5 granuli prima di coricarsi, somministrazione da ripetere durante la notte, se necessario. Se invece l’insonnia è legata a eccessiva stanchezza mentale, meglio orientarsi su Kalium phosphoricum 15 CH, sempre 5 granuli prima di andare a letto”.

Mal di testa

“Trattandosi di una cefalea episodica, legata a un momento di stress acuto, esistono due medicinali omeopatici consigliabili”, sottolinea la dottoressa Casella. “Il primo è Belladonna 9 CH, indicato quando il mal di testa arriva all’improvviso ed è violento, pulsante, aggravato da luce, rumore e movimento: ne vanno assunti 5 granuli ogni mezzora fino a miglioramento. In caso di cefalea che migliora con applicazioni fredde, invece, il medicinale indicato è Apis mellifica 15 CH, anche in questo caso con posologia di 5 granuli, in relazione alle crisi dolorose. E se si prova un senso di pesantezza dopo i pasti, consiglio Nux vomica 9 CH, 5 granuli da assumere due ore prima dei pasti principali”.

Herpes

Compagno puntuale nei periodi di stress e affaticamento, ricompare con facilità nei soggetti predisposti. “Alle future spose che dovessero soffrire di questo disturbo, non appena sentono il pizzicorio tipico che precede l’eruzione sul labbro, indico Rhus toxicodendron 15 CH, 5 granuli 3 volte al giorno insieme ad Apis mellifica 15 CH, 5 granuli ogni ora”, afferma la farmacista.

Stress generale

“Per il trattamento degli stati ansiosi ed emotivi con sintomi psicosomatici quali irritabilità, nervosismo, disturbi del sonno correlati, cefalea muscolo-tensiva, bruciore gastrico e stanchezza consiglio di assumere Datif PC“, sostiene la dottoressa Casella, “complesso che contiene sei medicinali omeopatici tradizionalmente utilizzati per curare questi problemi. Posologia: 2 compresse da sciogliere in bocca per 3 volte al giorno”

Gonfiore agli arti inferiori

“A chi sa di soffrire di pesantezza a gambe e pedi, consiglio di prepararsi al giorno della cerimonia assumendo fin da un paio di mesi prima del giorno fatidico Vipera redi 15 CH, 5 granuli 3 volte al giorno, che aiuta in caso di gonfiore alle estremità”, spiega Adele Casella. “Suggerisco inoltre di tenere in borsetta un gel a base di Arnica montana, da applicare localmente nel caso, a fine giornata, si sentissero le gambe e i piedi appesantiti”.

Occhi arrossati

Qualche lacrima può pur scappare durante la cerimonia: nel caso, la dottoressa Casella suggerisce Euphralia, “collirio omeopatico composto da due sostanze attive tradizionalmente utilizzate dalla farmacologia omeopatica nel trattamento dei più frequenti disturbi dell’occhio: Euphrasia officinalis 3 DH e Chamomilla vulgaris 3 DH. Posologia: 1-2 gocce fino a 6 volte durante l’arco della giornata”.

FB.

 

Commenti