apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Stamattina mi trucco!

Stamattina mi trucco!

Il bambino da portare al nido, il lavoro che aspetta… È vero, alle giovani mamme il tempo non basta mai, ma non è una scusa valida per lasciare nel cassetto i prodotti di make-up e riservarli solo alle occasioni speciali.

I mesi passano velocemente, e mentre il bimbo, ormai “cresciuto”, va al nido, la mamma deve vedersela con il doppio lavoro: casa e ufficio. Suona la sveglia e… incominciano le danze! Ma non per questo bisogna rinunciare a un velo di make-up. Pochi semplici gesti sono sufficienti per non rassegnarsi ad uscire di casa con il viso “acqua e sapone” e mascherare, così, magari, i segni di una notte insonne perché il cucciolo ha deciso che, indipendentemente dall’ora, voleva giocare. Per fortuna la cosmetica moderna mette a disposizione una serie di prodotti (in queste pagine una carrellata a titolo esemplificativo) facili da usare e dal risultano sicuro.

Mai rinunciare alla giusta partenza
I prodotti che precedono il maquillage vero e proprio sono altrettanto importanti, quindi vanno scelti con attenzione.

  • Dopo detergente, tonico, crema da giorno e contorno occhi (consigliato dopo i 30), per tutte le pelli è utile (ma quanto mai preziosa per quella mista/grassa) una base-trucco. Non solo rende l’incarnato più liscio ed omogeneo, ma prolunga la tenuta del make-up.
  • Occhi stanchi e segnati, borse in agguato? Il correttore, da usare in piccola quantità e da sfumare picchiettando, oltre a neutralizzare il colore viola delle occhiaie, mimetizza macchie e discromie.
  • Compatto, fluido o mousse, il fondotinta è una base “segreta” indispensabile per preparare il viso ad accogliere gli altri protagonisti del make-up. Importante: non dimenticarsi mai di sfumarlo sul collo per evitare antiestetici stacchi. Ideale per chi ha poco tempo (e per i ritocchi durante il giorno), il fondotinta compatto si applica con la spugnetta in lattice. Usata “a secco” aumenta la coprenza, leggermente inumidita permette di ottenere un risultato più naturale.
    Forse il più amato dalle donne, il fondotinta fluido si applica con la spugnetta in lattice o con i polpastrelli. In ogni caso, mai abbondare nella quantità così da poterlo distribuire facilmente, senza favorire la comparsa di macchie.
    Finish satinato? Per ottenerlo c’è il fondotinta in mousse: le formule più nuove mettono al riparo dall’ ”effetto cerone” ed assicurano un incarnato omogeneo, particolarmente apprezzato da chi porta sul viso esiti cicatriziali di un’acne giovanile.
  • C’è chi la utilizza al posto del fondotinta, ma sicuramente è preziosa per i ritocchi: la cipria compatta, oltre ad opacizzare il volto, lo rende più luminoso e levigato. In alternativa, c’è la cipria in polvere che richiede l’uso di un pennello grande e morbido, di un piumino o di una spugnetta: anche in questo caso, il segreto è dosare la quantità per evitare l’”effetto talco”. Come? Prima di stenderla, tamponare 2 o 3 volte l’applicatore sul dorso della mano.
  • Dopo il fondotinta e la cipria compatta, come rinunciare al fard? Si applica al centro delle guance (attenzione alla quantità) sfumandolo verso l’esterno con movimenti circolari.

Solamente per l’estate? In realtà moltissime donne usano la terra tutto l’anno perché sostituisce egregiamente gli altri prodotti base del make-up ed è veloce da applicare. Basta munirsi di un maxi pennello e stenderla con movimenti circolari e leggeri.

Occhio agli occhi
Lo sguardo è uno dei punti più importanti del fascino femminile, e bastano davvero pochi minuti per valorizzarlo. Ecco i punti fondamentali.

  • Ben poche sono le donne che rinunciano al mascara. Tra tutti i colori vince quello nero. Per non impastare le ciglia i make-up artist consigliano di applicarne uno strato leggero prima in senso orizzontale e poi verticale partendo dalla radice.
  • Quando si è po’ in anticipo sulla tabella di marcia, ci si può concedere anche un po’ di ombretto da stendere con applicatori di spugna e poi sfumare con un pennello di martora a lingua di gatto.
  • La matita occhi, che spesso sostituisce l’eye-liner, va applicata con mano decisa. L’importante è che la punta sia sempre perfetta.

Labbra senza sorprese
E la bocca? Semplice e di effetto.

  • Molte donne si chiedono: perché perdere tempo applicando la matita labbra? In realtà disegnare il contorno labbra (rigorosamente nella nuance del rossetto) porta via poco tempo, ma aumenta la tenuta.
  • A proposito di rossetto. gli esperti suggeriscono di applicarlo con l’apposito pennello, ma niente di male se le mamme riserveranno questo consiglio alle grandi occasioni.

In realtà per valorizzare le labbra, specie quando non si ha tempo, basta dare loro un po’ di luce con il lucidalabbra che, per la sua consistenza leggera, è di rapida applicazione. Molti poi oggi hanno una valenza trattante, il che li rende utili in caso di labbra secche e screpolate.

E quando viene la sera?
Al di là dei prodotti usati per la detersione e la tonificazione del viso, un discorso a parte merita lo struccante occhi, che va scelto con estrema cura. I più apprezzati, senza nulla togliere alla loro efficacia struccante, sono quelli ipoallergenici (quindi, adatti a chi ha gli occhi sensibili o indossa le lenti a contatto), a base di estratti vegetali ad azione lenitiva, decongestionante e idratante.

Commenti