apri modal-popupadv apri modal-popupadv

22 aprile 2009: Giornata Mondiale della Terra

22 aprile 2009: Giornata Mondiale della Terra

Effetto serra, buco dell’ozono, erosione del suolo, inquinamento. Ecco alcuni dei grandi mali che mettono a rischio la salute della terra e sui quali il 22 aprile tutti noi, in tutto il mondo, siamo invitati a riflettere. Si celebra infatti proprio in questa data la Giornata Mondiale della Terra. Un appuntamento più che mai importante oggi, in presenza di due grandi crisi di portata planetaria: la crisi delle risorse fossili e la crisi delle risorse viventi e delle risorse bioetiche.

Per quanto riguarda le risorse fossili (carbone, petrolio e gas), la crisi è provocata soprattutto dal petrolio, un combustibile molto richiesto in tutto il mondo che è distribuito in modo ineguale sul pianeta: il 60% delle riserve, infatti, si trova in Medio Oriente mentre il restante 40% si ripartisce tra poche altre nazioni.

L’impatto dell’inquinamento da petrolio nei nostri mari e oceani e sull’ambiente marino in generale ha effetti catastrofici. Basti pensare alle stime delle perdite che ogni anno, e anche più volte all’anno, vengono raccontate sui nostri giornali: circa 4 milioni di tonnellate l’anno per tutto il pianeta e 600.000 tonnellate solo nel Mediterraneo!

Per quanto riguarda, invece, le risorse viventi e le risorse bioetiche, la crisi tocca soprattutto la nostra fauna e la nostra flora. Quindici dei 24 ecosistemi cruciali per la vita sulla Terra (quali il mare e gli oceani, i deserti e le praterie) sono in uno stato di degrado o di eccessivo sfruttamento, il surriscaldamento con la conseguente riduzione dei ghiacciai e l’innalzamento di oltre un metro del livello dei mari sono solo alcuni degli esempi di quanto la nostra Terra sia “malata”. I cambiamenti climatici hanno modificato la distribuzione delle specie: il riscaldamento ha, infatti, determinato lo spostamento degli habitat verso le alte latitudini e agli organismi viventi non sono rimaste che due strade per sopravvivere: adattarsi alle nuove condizioni o trasferirsi alla ricerca di luoghi più favorevoli. Per le specie che per vari motivi non riescono a stare al passo con gli eventi c’è solo l’estinzione. E’ quanto è accaduto al Dodo, un piccolo uccello originario dell’Isola Mauritius ritenuto goffo perché incapace di volare, ed è quanto sta accadendo ai coralli che non trovano a latitudini minori le condizioni di luce presenti ai tropici e all’equatore.

Ma com’è nata la Giornata Mondiale della Terra?
Il 22 aprile del 1970, rispondendo a un appello lanciato dal senatore americano Gaylord Nelson, 20 milioni di cittadini americani si sono mobilitati per una spettacolare dimostrazione a favore della salvaguardia dell’ambiente. Da allora, il 22 aprile è diventato la Giornata Mondiale della Terra, un evento internazionale che oggi viene celebrato in ben 174 paesi del mondo e che come scopo quello di sensibilizzare il pubblico sui temi della conservazione dell’ambiente in cui noi tutti viviamo.Quali regole possiamo seguire per aiutare il nostro Pianeta?
Ecco alcuni consigli salva-Terra:
– SOSTITUISCI le lampadine con quelle a risparmio energetico.
– tieni sempre spenti i computer LA TELEVISIONE, I CELLULARI di notte o, se proprio ne hai bisogno, inserisci la modalità “risparmio energetico”
– quando ti lavi i denti, ricordati di chiudere il rubinetto mentre li stai spazzolando
– non sciupare troppa carta. Quando sei in ufficio o a casa cerca di scrivere su entrambi i lati del foglio di carta
– ricicla i giornali e la carta in generale
– fai la raccolta differenziata: butta il vetro, la carta, la plastica, l’umido e il secco negli appositi bidoni della spazzatura
– non impigrirti troppo: quando puoi, LASCIA A CASA LA macchina E VAI a piedi o in bicicletta. La macchina, infatti, consuma benzina che ha un costo per te e danneggia il nostro pianeta
– SPEGNI la luce ogni volta che esci da una stanza.
– RICICLA anche il tuo cellulare vecchio. I cellulari e le loro batterie, infatti, introducono nel nostro ambiente solo sostanze tossiche
– utilizza batterie riciclabili

Quali sono le iniziative che celebrano questa giornata?
DISNEY: in occasione dell’Earth Day in programma il 22 aprile, Disney Store si schiera al fianco dell’ecosistema, offrendo a tutti la possibilità di dare il proprio contributo attraverso il sostegno dei progetti ambientali promossi dall’associazione Disney Worldwide Conservation Fund. Dal 2 Aprile, infatti, basterà acquistare una delle originali e colorate “Green Bag” in vendita presso tutti i Disney Store, per devolvere 1 € a sostegno di progetti di salvaguardia e tutela ambientale realizzati in diverse parti del mondo dalla Disney Worldwide Conservation Fund.

Per gli appassionati di cinema, invece, il 22 aprile esce “Earth – La Nostra Terra”, un film prodotto dalla Disney e dedicato alle meraviglie del pianeta Terra. Racconta la vita di tre famiglie di animali: orsi polari, elefanti e balene e dei loro fantastici viaggi attraverso il pianeta.
http://home.disney.it/

NAT GEO MUSIC LIVE, MUSICA PER L’AMBIENTE: il 22 aprile a partire dalle 20 in Piazza del Campidoglio a Roma si terrà un grande concerto completamente gratuito che verrà realizzato con tecnologie che ne riducono l’impatto ambientale. L’evento musicale vedrà la partecipazione di artisti di spessore come, per esempio, Vinicio Capossela, Saba, Midi d’Arac e tanti altri.
http://earthday.ngcitalia.it/

ASSOCIAZIONE MAREVIVO: In occasione della Giornata Mondiale del Pianeta (Earth Day) del 22 aprile 2009, l’Associazione Marevivo e il Corpo Forestale dello Stato propongono una serie di attività che si svolgeranno presso lo Scalo de Pinedo e che hanno come tema conduttore l’Acqua, una delle risorse più preziose del Pianeta, senza la quale la vita sarebbe impossibile.
Scarica la locandina dell’evento: http://www.marevivo.it/gallery/File/locandina%20def%20bassa.pdf

Commenti