apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Geronimo Stilton visto da sua “mamma”

Geronimo Stilton visto da sua “mamma”

Come è nato Geronimo Stilton, il topo eroe planetario che ha colonizzato l’immaginario dei bambini ( nella foto nella sua “casa” a Leolandia)? A raccontarlo è Elisabetta Dami, la sua “mamma”:  negli anni’90 ha scoperto che il suo sogno di diventare madre non si sarebbe mai avverato. Allora pur di essere vicino ai bambini ha iniziato a fare la volontaria alla clinica pediatrica De Marchi di Milano e per intrattenere i piccoli malati, ha cominciato a inventare delle storie fantastiche che avevano come protagonista un topo. Ai bambini questi racconti sono piaciuti moltissimo e così è nato il personaggio di Geronimo Stilton che con le sue avventure è diventato un incredibile fenomeno editoriale.

Geronimo Stilton, un universo di storie

Un best seller da 140 milioni di copie vendute in tutto il mondo, di cui 40 milioni in Italia, traduzioni in 48 lingue, oltre a un sacco di spin off, con libri dedicati ai co-protagonisti delle sue storie, cartoni animati trasmessi in 26 Paesi, e uno show on the road Mouse in Space, appena terminato negli USA.

Abbiamo incontrato Elisabetta Dami, donna piena di carisma ed energia, e approfittato per chiederle quale sia il segreto del successo della sua creatura. Come mai Geronimo Stilton sia così amato universalmente da grandi e piccini. Tra i suoi fan c’è addirittura Julia Roberts che ha dichiarato di divertirsi a leggere le avventure del “nostro” topo ai suoi figli prima della nanna.

Perché Geronimo Stilton piace tanto

«Geronimo piace perché è un personaggio avventuroso, ma non è un supereroe lontano e inarrivabile in cui i bambini non potrebbero identificarsi. E’ coraggioso ma è anche un pasticcione, simpatico, allegro e curioso. E le sue avventure, anche quelle più incredibili, sono coinvolgenti perché hanno un fondo realistico. Sono tutte ispirate da viaggi personali che ho compiuto in gioventù. Ho riportato le mie esperienze scrivendo di Geronimo. Ho cercato di creare un eroe resiliente, che impara dai suoi errori e si rialza con coraggio e umiltà. Le sue storie piacciono ai bambini perché si insegna l’amicizia, la disponibilità, la gentilezza e la solidarietà. Geronimo non potrebbe fare nulla senza i suoi fidati collaboratori».

Perché Geronimo Stilton è amato dagli indiani d’America

Tra i suoi numerosi viaggi, Elisabetta Dami infatti ha fatto trekking in Nepal, la maratona di New York, un corso di sopravvivenza nel Maine e l’attraversamento del Sahara. Ma l’esperienza di cui va più orgagliosa è stata frutto di un incontro con la portavoce dei Nativi Americani del Kentucky, una donna Cherokee…

«Si chiamava Mom Feather, Mamma Piuma, e purtroppo è venuta a mancare lo scorso anno. Eravamo diventate amiche e mi ha fatto un regalo meraviglioso, mi ha adottato idealmente come Cherooke. E mi ha anche battezzato con un nuovo nome chiamandomi “Piccolo Lupo”, in riferimento alla mia attività di scrittrice e all’impegno verso i più piccoli».

Perché Geronimo Stilton aiuta i bambini

Infatti i più piccoli Elisabetta Dami, con i proventi del successo internazionale del suo topo eroe, non si limita a scrivere storie divertenti e coinvolgenti, da circa un anno ha fondato Elisabetta Dami onlus  un’organizzazione benefica che ha lo scopo di aiutare i più sfortunati sostenendo associazioni come Il Granello, che aiuta da trent’anni i bambini affetti da sindrome di Down, ABIO, VIDAS, un’altra che aiuta i bambini malati di Aids, poi anche l’Antoniano, il WWF e alcune altre. Sfrutta la sua fama di super mamma di Geronimo per fare del bene in modo stratopico!

Patrizia Violi @extramamma

Commenti