apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Viaggi sicuri? Un consulente per te

Viaggi sicuri? Un consulente per te

Documenti sanitari, vaccinazioni, alimenti da evitare, farmaci da mettere in valigia: prima di partire per una località esotica è meglio informarsi per bene, per evitare spiacevoli sorprese che potrebbero rovinare la vacanza. Per togliersi ogni dubbio e partire sereni è ora attivo un servizio telefonico di consulenza medica gratuita in medicina dei viaggi: rispondono gli esperti del Centro Diagnostico Italiano di Milano.

Linea attiva tutti i giorni fino al 1° ottobre

Serve la profilassi antimalarica? Quali vaccinazioni devo fare prima di partire? Posso bere l’acqua del rubinetto? Quali le precauzioni per evitare la cosiddetta “diarrea del viaggiatore”? Sono tanti i dubbi, a volte anche dell’ultimo momento, che accompagnano l’emozione della partenza verso un Paese straniero: soprattutto chi non è abituato a viaggiare può avere delle domande relative agli aspetti sanitari per le quali è meglio non affidarsi a internet, ma cercare risposte certe. Ecco allora che, come ogni estate da nove anni, gli esperti del Centro Diagnostico Italiano di Milano resteranno a disposizione di tutti coloro che hanno in programma un viaggio all’estero: sette giorni su sette, dalle 17 alle 21, fino al primo ottobre, sarà possibile telefonare al numero 02 48317304 (al costo di una normale chiamata) e parlare con uno specialista, che darà indicazioni chiare e soprattutto specifiche a seconda della meta prevista.

Epatite A e tifo, i vaccini consigliati ai viaggiatori

I dati forniti dall’Osservatorio ConfTurismo-ConfCommercio dicono che, tra il 60% degli italiani che quest’estate intende partire, due su dieci hanno in programma un viaggio all’estero. Se a livello europeo le destinazioni più gettonate sono Spagna, Francia e Germania, le mete predilette fuori dall’Europa sono Stati Uniti, Nord Africa (Egitto, Tunisia e Marocco) e Turchia. “Negli Stati Uniti si incontrano condizioni igienico sanitarie ottime, tuttavia in via prudenziale consiglio sempre di effettuare la vaccinazione contro l’epatite A”, dice Claudio Droghetti, responsabile dell’Ambulatorio di medicina dei viaggi del Centro Diagnostico Italiano di Milano e specialista che risponde alla consulenza telefonica. “Inoltre, è sempre utile proteggersi con la vaccinazione contro il tetano e l’epatite B e per alcune destinazioni, come Nord Africa e Turchia, il tifo. Negli USA è importante anche tutelarsi con un’assicurazione sanitaria perché non esiste un’assistenza pubblica gratuita come accade nei paesi europei.”. E se si parte con bambini? “Il viaggio deve essere programmato con ancora maggiore attenzione. È raccomandabile che almeno le vaccinazioni obbligatorie nel nostro Paese siano state effettuate. Consigliati anche per i più piccoli il vaccino contro l’epatite A – dopo l’anno – e il tifo, intramuscolare, dai due anni. Prima di partire per zone malariche è necessaria la profilassi per l’intera famiglia, oltre a una prevenzione in loco con zanzariere e repellenti, sconsigliati comunque sotto i due anni”. La raccomandazione è comunque sempre quella di rivolgersi a uno specialista, approfittando della consulenza telefonica del Centro Diagnostico Italiano o rivolgendosi all’ambulatorio di medicina dei viaggi più vicino.

di Monica Gabrielli

Commenti