apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Per viaggiare con i bimbi servono spazio e comfort

Per viaggiare con i bimbi servono spazio e comfort

Quando si viaggia in coppia, la lista degli oggetti indispensabili da mettere in valigia è spesso ridotta all’osso. Bastano uno zaino o un trolley per settimane a spasso per il mondo. Un’idea romantica di scoperta e libertà, che accompagna uomini e donne per un lungo periodo. La loro prospettiva cambia però radicalmente quando assumono il ruolo di genitori. Perché spostarsi con i bambini piccoli diventa complicato anche solo per un paio di giorni. Servono il lettino da campeggio, il seggiolone, il passeggino, una base per il cambio del pannolino, i pannolini stessi. Un elenco lunghissimo di oggetti e attrezzature indispensabili per ricreare anche lontano da casa un ambiente sicuro e protetto per il bebè, ma anche per i bimbi più grandi, che non possono fare a meno di certi giocattoli, magari del loro cuscino, di un adeguato numero di vestiti e scarpe di ricambio, se si desidera evitare di passare il tempo della vacanza a lavare e stirare.

Uno spazio generoso e modulabile per il benessere della famiglia

A fronte di queste nuove esigenze, anche il modo di muoversi viene modificato. L’auto decappottabile finisce in garage e si deve trovare un mezzo che sia comodo, sicuro e soprattutto spazioso. La risposta ideale a queste esigenze arriva da Citroën, che da aprile ha ufficializzato il cambio di denominazione da Picasso a SpaceTourer per la sua gamma di monovolume. Una firma unica per tre proposte moderne e complementari, che possono ospitare da cinque a nove persone e offrono un design valorizzante, un comfort eccezionale e tecnologie di ultima generazione. In particolare colpisce come C4 SpaceTourer e Grand C4 SpaceTourer possano beneficiare del savoir-faire di Citroën in termini di stile, spazio, modularità e benessere a bordo. Qualità che hanno già conquistato più di 500mila clienti e che ne fanno il leader tra le monovolume in diversi mercati. Costruiti sulla piattaforma EMP2, infatti, queste vetture sono ideali per la famiglia che non vuole darsi limiti, anche perché propongono tecnologie destinate a garantire una sicurezza eccezionale e a facilitare gli spostamenti quotidiani.

Un cambio all’avanguardia per tutte le esigenze

Un altro elemento importante consiste nel fatto che queste due monovolume, grazie alle nuove motorizzazioni € 6.2 e al cambio di ultimissima generazione EAT8, possano ottenere livelli di efficienza davvero impensabili fino a poco tempo fa. Concepita e sviluppata grazie alla collaborazione con lo specialista giapponese Aisin, la trasmissione automatica EAT8, ovvero Efficient Automatic Trasmission a 8 marce (con comandi al volante) risulta fluida e intuitiva. Il piacere della guida è garantito, come la sua semplicità, in ogni genere di contesto, dalla scampagnata al lungo viaggio, fino alle “corse” delle giornate convulse in città. Come se questo non bastasse, i consumi di carburante risultano ridotti fino al 7 per cento rispetto al cambio automatico a 6 rapporti e il rendimento è ancora maggiore, grazie alla massa ridotta e alla maggiore compattezza. Il cambio si muove docile, preciso e fluido, risultato che diventa ancora più evidente nel periodo estivo, quando viaggiare deve essere soprattutto un piacere: il sogno della libertà che si mantiene vivo, in coppia come con i figli al seguito.

Commenti