Cenone: rendilo speciale anche per i tuoi bambini

Cenone: rendilo speciale anche per i tuoi bambini

Niente pasta al sugo o cotoletta con patatine fritte ma, anche per loro, piatti che richiamino quelli degli adulti, pur con qualche accorgimento su misura

Cenone: rendilo speciale anche per i tuoi bambini

A cena con i parenti, oppure con gli amici, magari anche loro con figli: per i bambini restare incollati alla sedia per tutto il tempo è però spesso una tortura che tiene lontano dall’unica cosa importante: giocare. Per dare un senso a questi rituali, allora, è il momento di far partecipi maschi e femmine, a pari titolo, della preparazione in cucina di queste occasioni, come il cenone per salutare l’arrivo del nuovo anno. «I piatti che si preparano per le Feste hanno sapori e profumi unici, sono ricercati nelle materie prime e nel modo di cucinarli, e se sapremo condividerli con i bambini, resteranno per sempre nella loro memoria», dice la nutrizionista Augusta Albertini.

Uno spazio dedicato…

Se c’è un gruppo di bambini  lasciamogli un tavolo da personalizzare con piattini, bicchieri, tovaglioli colorati, i lavoretti che hanno fatto per Natale. E nei loro piatti si mettano piccole quantità di quel che mangeremo anche noi, magari disposte in modo da creare figure simpatiche (una faccina, un fiore). Avere un tavolo a parte li farà sentire importanti. E non li obbligherà a seguire i ritmi degli adulti.

… ma libero accesso al tavolo dei grandi

Saranno i bambini stessi a chiedere di avere un bis di quel che hanno gradito di più. «A quel punto lasciamo che vengano liberamente a pescare dal tavolo dei grandi, senza timore di far provare loro anche qualche piatto dal sapore più marcato», suggerisce Albertini. «Tranne cibi particolarmente piccanti o alcool (sempre vietato anche in piccole dosi!), un bambino dopo i 2 anni e mezzo può assaggiare tutto».

Soluzioni tutto incluso

Il timore che il bambino non mangi abbastanza è ingiustificato: «paste ripiene in brodo, lasagne, cannelloni, protagonisti delle Feste e tra i preferiti dei bambini, che amano i cibi morbidi, possono fare da piatto unico perché, tra ripieno e condimenti, valgono come un pasto completo», dice la nutrizionista.
Scegliamo dal menù i bocconi più teneri e più piccoli, che possano diventare finger food da mangiare a volontà per avere soluzioni complete sotto il profilo nutrizionale.

W gli spiedini!

Sono allegri, colorati e ci si può mettere di tutto:panzerottino con il gamberetto del nostro antipasto, cubetti di pesce o pollo dei nostri secondi con patate e verdure dei contorni, dadini di prosciutto o formaggio con olive o pezzetti di frutta. L’idea in più: infilzarli tutti insieme in una grossa arancia per farne un simpatico centrotavola.

Grissini fantasia

Un’alternativa a misura di bimbi al solito antipasto all’italiana sono i grissini: «arrotoliamoci non solo salame e prosciutto ma anche fettine di pesce spada, zucchina grigliata o quel che la fantasia suggerisce», suggerisce Augusta Albertini.

Cenone: qualche idea di piatti… da leccarsi le dita!

Muffin salati
(formaggio e fantasia)

Ingredienti: 250 g farina integrale per dolci 15 g lievito torte salate 50 g gruyère grattato 1 uovo 70 g latte 70 g burro fuso• yogurt bianco petit suisse verdure prosciutto salmone affumicato

TEMPO: 40 MINUTI

Setacciare insieme farina e lievito e mescolarvi il gruyère, poi l’uovo sbattuto con il latte e infine il burro fuso. Lavorare poco il composto e suddividerlo nei pirottini inseriti nello stampo per muffin. Cuocere 20 minuti circa nel forno già caldo a 200 °C. Lavorare  petit suisse e yogurt poi spremere la crema sui muffin freddi con la tasca per dolci. Guarnire a piacere.

 

Gratin ricco
(maccheroni e pollo)

Ingredienti: 200 g pasta 500 g besciamella 300 salsa pomodoro 200 g pollo cotto 50 g parmigiano basilico finocchietto sale

TEMPO: 60 MINUTI

Condire la pasta al dente con la salsa e disporre a strati con cubetti di pollo, besciamella, parmigiano e erbe. Rifinire con besciamella e parmigiano. Gratinare a 200 °C per 20 minuti circa.

 

Spiedini leggeri
(vitello e prosciutto)

Ingredienti: 300 g di scaloppine sottili di vitello succo limone 50 g prosciutto crudo 2 zucchine piccole olio pomodori sale

TEMPO: 40 MINUTI

Tagliare la carne a striscioline e le zucchine per il lungo. Condire separamente con poco olio, succo di limone e sale e fare riposare 10 minuti. Sgocciolare. Coprire le strisce di carne con il prosciutto e inserite sugli spiedini. Preparare altri spiedini con zucchine e pomodori. Ungere gli spiedini con un velo di olio e cuocerli sulla griglia o in padella per 12-15 minuti.

 

Baby cartoccio
(branzino e carotine)

Ingredienti: 4 filetti di branzino di 150 g circa  16 carotine 2 finocchi prezzemolo semi finocchio succo limone olio 4 anice stellato sale

TEMPO: 30 MINUTI

Lessare le carote intere e i finocchi a spicchi. Scolare e suddividere su 4 fogli di carta forno oliati. Adagiarvi i filetti e condire con prezzemolo, semi di finocchio, limone, olio e anice. Salare. Cuocere i cartocci per 20 minuti circa nel forno caldo a 200 °C.

 

di Angela Bisceglia
ricette di Enza Bettelli

Commenti