Che cos'è il bruxismo? Perchè capita di digrignare i denti?
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Che cos’è il bruxismo? Perchè capita di digrignare i denti? Le mamme chiedono e gli esperti rispondono!

Che cos'è il bruxismo? Perchè capita di digrignare i denti? Le mamme chiedono e gli esperti rispondono!

“Mia figlia di sette anni ha ormai tutti i denti permanenti e durante la notte soffre di bruxismo. Possono essere le adenoidi oppure è soltanto una bimba che soffre di stress?” – Marianna

Risponde la Dott.ssa Valeria Assumma – Esperto in Ortodonzia Face Xp di Napoli

Il bruxismo è una parafunzione prevalentemente notturna e di natura inconscia che può manifestarsi sia negli adulti che nei bambini ed è caratterizzato dallo sfregamento dei denti dell’arcata superiore contro i denti dell’arcata inferiore.

In età infantile il bruxismo interessa circa tre bambini su dieci e l’incidenza è maggiore prima dell’età scolare. Nella maggior parte dei casi scompare in modo spontaneo con la crescita ed in particolare quando la dentizione permanente si completa.

La principale causa del bruxismo non è stata ancora individuata; si ritiene che vi sia una predisposizione soggettiva e che sia correlato a dei disturbi del sonno che si manifestano maggiormente durante il passaggio dal sonno profondo a quello leggero, per tale motivo qualsiasi fattore disturbante per il bambino in grado di generare micro-risvegli può essere considerato una concausa come ad es. la tensione emotiva (stress) o disturbi respiratori quali raffreddore, ipertrofia tonsillare o adenoidea etc.

Solitamente il bruxismo notturno nel bambino non presenta alcuna conseguenza, anche se nelle forme più gravi si può verificare usura dei denti decidui, più raramente dei permanenti con o senza dolenzia dei muscoli masticatori, mal di testa, disturbi all’ATM (articolazione temporo-mandibolare).

Per quanto riguarda la terapia, il piccolo paziente deve essere monitorato periodicamente dal dentista e dall’otorinolaringoiatra, in quanto essendo un disturbo del sonno bisogna attenuare i disturbi respiratori e ridurre i microrisvegli. 

In genere non c’è indicazione all’utilizzo del bite in età pediatrica, ad eccezione di casi rari con usure dentali elevate o sintomi clinici all’ATM.

 

“Da qualche settimana di notte mi avvisano che faccio un rumore con i denti, come di sfregamento. Non ho mai digrignato i denti e volevo sapere se può essere solo un fattore nervoso dovuto a stress momentaneo o ci sono altre cause possibili. Preciso che ho 37 anni” – Fabrizio.

Risponde la Dott.ssa Paola Poggio – Esperto in Ortodonzia Face Xp di Adria (RO)

Le confermo che la causa principale del suo disturbo è lo stress. Se il problema persiste sarebbe bene programmare una visita per valutare  la qualità del suo riposo notturno e l’eventuale necessità di un bite rigido finalizzato a limitare l’usura dei denti causata dal digrignare.

 

Hai dubbi sulla salute orale dei tuoi figli?

Chiedi all’ortodontista Face Xp.

Invia la tua domanda!

 

 

Commenti