Il rebus del cambio dell’armadio, ecco qualche consiglio
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Il rebus del cambio dell’armadio

Il rebus del cambio dell’armadio

La primavera di quest’anno è stata pigra, ma con giugno è davvero arrivato il caldo e quindi è ora di adeguare l’abbigliamento. Perché, indipendentemente dalle bizze del clima, quello con il cambio dell’armadio è un appuntamento cui non si può sfuggire.

Il rinnovo del guardaroba: dubbi e costi

Ogni volta che si deve procedere al cambio dell’armadio per i bambini significa che si devono prendere gli abiti vecchi, piegarli e riporli per passarli ai fratellini più piccoli oppure a cuginetti e figli di amici. E poi occorre andare a fare spese, cercando di scegliere capi di qualità, che si possano lavare e rilavare senza rovinarsi troppo, ma che abbiano anche fantasie che si abbinano con risultati piacevoli sotto il profilo del gusto e dello stile. Per conseguire questi due obiettivi senza magari spendere un capitale, conviene dunque affidarsi a chi da sempre ha a cuore la felicità di piccoli e genitori. Come Primigi, che nella collezione estate 2019, ha inserito una serie di proposte davvero accattivanti. Basta lasciarsi ispirare e liberare la fantasia, per creare look pieni di colore, che siano in grado di assecondare i gusti e le esigenze di ogni età e risultino ovviamente anche molto pratici.

Con le bambine tutto è più semplice

primigi

Per le bambine, dunque, Primigi propone  t-shirt e abiti senza maniche con stampe dal gusto hawaiano dove tucani e pappagalli si librano nel cielo. Per chi predilige lo stile gipsy, invece, sono stati realizzati abiti con macrorouches e fantasie floreali, da abbinare magari ai sandali con frange dai colori metal o alle sneakers in tela e paillettes. Nel caso di un’occasione mondana o di un’uscita cui si tiene in modo particolare, ci si può affidare agli abiti con stampe floreali contrapposte a materiali iridescenti oppure a gonne e camicette in voile leggero e in pizzo di sangallo, abbinando poi ballerine e sandaletti dai colori delicati.

Bimbi al mare?Per ritrovare benessere!

Con i maschietti puntate sulla comodità

primigi-1
Per i maschietti Primigi propone bermuda colorati e maglie e camicine con stampe di squali, animali marini e toni che richiamano i viaggi tropicali. Ai piedi, per essere comodi e scattanti, meglio scegliere le scarpe da ginnastica leggere o i sandali tecnici, adatti per affrontare la sabbia ma anche i giardini e i parchi cittadini. Anche nelle occasioni importanti, poi, i maschietti vogliono sentirsi a loro agio. Quindi se si sceglie di fargli indossare camicie, giacche e pantaloni conviene optare per quelli realizzati in tessuti a maglia, che sono più facili da portare e “ingessano” meno i movimenti.

In tema di scarpe, infine, un’avvertenza: vanno scelte sempre del numero adatto (non più grandi così durano, non strette perché piacciono tanto) e conviene averne almeno due paia da alternare, in modo da poter lavare e igienizzare quelle che temporaneamente non si usano. Perché il piede è delicato e va protetto, con almeno due tipi di azioni. Anzitutto scegliendo scarpe che sostengono: vanno bene i sandali chiusi in punta e alti al tallone, specie per i piccoli, non gli zoccoletti o i sandali senza cinturino posteriore. Secondariamente evitando di fargli indossare scarpe umide, che potrebbero generare problemi e fastidi, difficili da affrontare.

Commenti