Tacchi, 5 curiosità. Forse non tutti sanno che... | Insieme in famiglia
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Tacchi, 5 curiosità. Forse non tutti sanno che…

Tacchi, 5 curiosità. Forse non tutti sanno che...

Nelle calzature, sono prominenze delle suole situate sotto il calcagno. Definiti così, i tacchi perdono tutto il loro fascino. Ma un conto sono le parole e un altro il look. E l’uso dei tacchi, come tutti sanno, è legato soprattutto a ragioni estetiche, poiché aumentano la statura e danno slancio a gambe e glutei. Laura Pranzetti Lombardini, nel suo saggio “Galateo delle relazioni quotidiane” (Giunti Demetra), ci svela anche qualche spigolatura riguardo questi sottili oggetti del desiderio. Eccole.

1. L’uso del tacco moderno si è diffuso nel XVIII secolo, pare su impulso di Madame de Pompadour, la più celebre fra le favorite del re di Francia Luigi XV. Ancora oggi il suo nome è legato al concetto di ridondanza barocca.

2. Ci sono tacchi e tacchi, naturalmente. Il tacco medio “classico” è il famoso 5 cm, che slancia ma non destabilizza e può essere portato ovunque, anche al lavoro.

3. Fra i tacchi alti, invece, spiccano quelli a spillo, che raggiungono anche i 17 cm. La loro comparsa in Italia risale agli anni Cinquanta. Spesso hanno un’anima in acciaio del diametro di 5 mm, per evitare che si spezzino. A questo proposito, i loro nemici mortali sono le pavimentazioni in pavé o sampietrini, che ne fanno strage.

4. Nelle calzature maschili il tacco è generalmente basso, non oltre i 3 cm, con poche (ma illustri) eccezioni. In passato però gli uomini indossavano scarpe altissime, con 7, 10, anche 12 cm di tacco, ma non per motivi estetici: i cavalieri le usavano per potersi agganciare agevolmente alle staffe della sella. Poi, con l’avvento dell’era delle carrozze, i maschi scesero dai tacchi. Che rimasero appannaggio del genere femminile.

5. Pare che qualcuno si sia divertito a calcolare l’incremento della sporgenza dei glutei in una donna che indossa tacchi alti: ammonta al 25%. Una misurazione che, se fosse attendibile, spiegherebbe bene il successo di questi meravigliosi supporti. Ma anche il timore che suscitano, in tutti: donne oversize e uomini molesti.

FB.

Commenti