Un salto nella storia... a Villa Litta | Insieme in famiglia

Un salto nella storia… a Villa Litta

Un salto nella storia... a Villa Litta

Ci sono luoghi un po’ magici, dove passato e presente si incontrano e dialogano armoniosamente, tra opere d’arte e architetture che parlano di storia e vite illustri: Villa Litta, a pochi passi da Milano, nel comune di Lainate, è sicuramente uno di questi.
Fu il Conte Pirro I Visconti Borromeo, intorno al 1585, a ideare il complesso ispirandosi alle ville medicee toscane e a trasformare la proprietà di Lainate in un luogo decisamente unico. Il Conte fece infatti realizzare i maestosi giardini e costruire il Palazzo delle Acque, più comunemente conosciuto come Ninfeo. La residenza diventò così teatro di grandiose feste e ricevimenti, ma anche importante luogo di incontro per artisti e intellettuali. Insomma un vero e proprio crocevia di storia e cultura!

Proprio per il fascino che caratterizza ogni angolo del complesso, Villa Litta rappresenta anche una meta ideale per una gita in famiglia. Tra le chicche assolutamente da visitare c’è appunto il Ninfeo, luogo di grandissima suggestione che, proprio per la ricchezza di decorazioni, è considerato l’esempio più importante e significativo del genere. E cosa assai rara che sorprenderà i visitatori, il Ninfeo funziona, oggi, esattamente come allora, grazie a sofisticati meccanismi idraulici governati da abili fontanieri. Per i bambini sarà quindi una vera festa correre sui suoi scalini e scoprire di volta in volta schizzi e scherzi d’acqua.

Ma non solo, perché la suggestione di questo luogo deriva anche dai tanti personaggi illustri che lo hanno vissuto e attraversato: da Bach a Stendhal, da Ugo Foscolo a Carlo Porta. E proprio Stendhal, nel 1817, dopo aver soggiornato a Villa Litta scrisse queste parole, che ben ne descrivono il fascino: “Lainate, un giardino pieno di elementi architettonici, di proprietà del Duca Litta, mi è piaciuto …Conviene guardarsi bene dal passeggiare soli a Lainate; il giardino è pieno di getti d’acqua fatti apposta per inzuppare gli spettatori. Posando il piede sul primo gradino di una certa scala, sei getti d’acqua mi sono schizzati tra le gambe“.

Oltre al Ninfeo, imperdibile una visita al Parco storico, dove tra statue e alberi secolari, si potrà improvvisare una sorta di caccia al tesoro per scovare le tante fontane che rinfrescano i giardini! Un suggerimento? Per godere al meglio le bellezze della villa, vale la sempre pena prenotare una visita guidata (da 1 maggio al 31 ottobre), da scegliere tra quella classica di giorno, la romantica in notturna o la suggestiva in costume.

Tantissimi inoltre gli appuntamenti dedicati ai più piccoli, per immergerli nelle atmosfere un po’ magiche del complesso storico e farli divertire attraverso l’arte, la storia, il teatro e molto altro.
Qualche idea? Ecco il programma dei prossimi eventi:

Sabato 21 settembre ore 15.30
IN VILLA LITTA CON… SCRATCH! – Laboratorio di coding

Ogni partecipante costruisce una storia interattiva con una guida virtuale che li accompagna alla scoperta di Villa Litta, scegliendo un personaggio di Scratch, animandolo e facendogli compiere differenti azioni.

Il workshop è a cura di Stripes Digitus Lab – Centro internazionale di ricerca e innovazione sulla robotica educativa e le tecnologie digitali Social Innovation Academy di Fondazione Triulza (età consigliata: 8-14 anni).

Domenica 6 ottobre ore 15.30
LABORATORIO DI AQUILONI (a cura di Edo Borghetti)

Il fascino degli aquiloni: una buona occasione per coniugare una serie di attività pratiche e manuali con una vasta gamma di stimoli conoscitivi, attraverso quella naturale forma di coinvolgimento del bambino che è il gioco. Al termine della costruzione e della decorazione un volo collettivo di tutti gli aquiloni realizzati.

Sabato 12 ottobre ore 15.30
LABORATORIO DI DANZA E MOVIMENTO “LA SIRENETTA”

Un laboratorio ludico-creativo in cui, oltre a raccontare la fiaba della Sirenetta, i bambini creeranno quadri danzanti per dare vita alla storia. Dedicato ai più piccoli, e realizzato in collaborazione con l’Associazione Antares, questo incontro permetterà di scoprire il magico mondo di Ariel e rappresentarlo attraverso semplici coreografie (età consigliata 5-8 anni).
Prenotazione obbligatoria (Ufficio Cultura tel. 0293598267; Amici Villa Litta tel. 029374282; cultura@comune.lainate.mi.it).

7-8-13 Settembre (orari diversi)
UNA FINESTRA SUL RISORGIMENTO: a Lainate dopo la Battaglia di Magenta
Libera rievocazione storica in costume d’epoca a cura dell’Associazione Amici di Villa Litta. Tutto è pronto a Casa Litta per ricevere il Re Vittorio Emanuele II di passaggio a Lainate nel 1859 dopo la sanguinosa battaglia di Magenta, in cui Lainate ebbe un ruolo importante grazie alla generosità del duca Antonio Litta che permise il ricovero nella sua Villa dei reduci e dei feriti provenienti da Magenta.

Venerdì 27 settembre ore 20.45
E SI PERSERO NEL BOSCO (in collaborazione con Associazione Antares)

Adulti e bambini presi per mano e guidati nel bosco incantato dove la natura “vivente” è poesia e sogni. Il percorso si snoda lungo la carpinata e il Teatro Naturale per concludersi al Ninfeo accompagnati da creature magiche: fate, elfi e la Regina delle lucciole che intratterranno gli spettatori con fiabe e danze.

Giovedì 31 ottobre dalle ore 21 alle ore 22.30
LA NOTTE DEI MITI E DEGLI DEI

Per festeggiare la festa pagana di Halloween, i volontari dell’Associazione Amici di Villa Litta propongono un tour “al chiar di luna” tra Mito e Realtà. Gradita la prenotazione e la partecipazione in maschera.

PICCOLI VIAGGIATORI VIAGGIANTI (per visitatori individuali durante la stagione invernale oppure, su richiesta, per gruppi prenotati tutto l’anno)

Un percorso per piccoli visitatori nelle sale della Villa per scoprire, divertendosi, meraviglie, personaggi e curiosità di questo luogo (età consigliata: 6-10 anni, accompagnati da un adulto). Su prenotazione (tel. 02 9374282; segreteria@villalittalainate.it).

Oriana Picceni

Commenti